Concetto

PARETE ORBITALE

PARETE ORBITALE

La ricostruzione della parete orbitale secondaria a difetti  traumatici può essere effettuata con placche paziente-specifiche CADskills. La ricostruzione dei grandi difetti rimane una sfida poiché i punti di riferimento anatomici sono persi, specialmente il rigonfiamento orbitale postero-mediale e l'apice orbitale.

 

Specificazioni

La possibilità di copiare l'altra orbita intatta e di determinare così le dimensioni della placca paziente-specifica rappresenta una eccellente soluzione. I vantaggi includono una ricostruzione verosimilmente simile all’anatomia originale, un ripristino del volume orbitale e una riabilitazione oftalmologica superiore per  la vista e per la motilità oculare.

Dal punto di vista chirurgico, l'inserimento è semplificato dal preciso adattamento della protesi, e nessun tempo operatorio è speso nella modellazione dell’impianto alla sede ricevente. Il pavimento orbitale può essere raggiunto utilizzando un approccio transcongiuntivale, che permette l'esplorazione di entrambe le pareti mediale e laterale e non lascia cicatrici sulla pelle. Per impedire cicatrici cutanee nella ricostruzione primaria e secondaria  e per realizzare la forma ed il volume perfetti, è stata sviluppata una soluzione a  puzzle 3D. Il puzzle ad incastro permette il posizionamento inequivocabile di un pezzo rispetto all'altro.

Le posizioni della vite tengono conto del nervo infraorbitale, dei dotti lacrimali, della quantità dell'osso e dell'angolo d’inserzione.

cooperazione
Interessato?

Contattaci per ulteriori informazioni, compila il modulo a destra o ordina direttamente dal tuo account.

Hai già un account chirurgo?

Ordinare Linee guida e manuali

e