Concetto

INNESTO DELL'ATM

INNESTO DELL'ATM

L'ATM è l'articolazione della mascella, che permette di aprire e chiudere la bocca. È diversa dall’articolazione dell'anca perché "la parte a sfera" oltre a ruotare scorre in avanti e lateralmente. La parte a forma di sfera è il "condilo" mandibolare e la parte concava è la fossa glenoidea. Interposto tra la fossa glenoidea e il condilo mandibolare c’è un disco articolare, che permette che il condilo scivoli mentre si mastica, si parla e si respira. Muscoli e legamenti tengono tutto insieme e forniscono la forza necessaria per i movimenti mandibolari.  Numerosi fattori possono causare disfunzioni temporomandibolari che provocano dolore e limitano i movimenti.

La maggior parte dei pazienti con disfunzioni dell’articolazione non richiede un intervento chirurgico. Essi possono essere trattati con tecniche non chirurgiche come:  dieta morbida, analgesici, anti-infiammatori, la terapia fisica (caldo/freddo), bite-plane, miorilassanti, molaggi occlusali e terapia ortodontica.

Soltanto quei pazienti che hanno problemi durante la fase finale del movimento articolare e che non rispondono alle terapie conservatrici o alla chirurgia “tissue-sparing” possono essere candidati per la sostituzione chirurgica dell’articolazione.

Possono essere candidati a questo tipo di chirurgia i pazienti al termine del processo di crescita e hanno disturbi articolari riferibili a una delle seguenti indicazioni:

Condizioni artritiche, per esempio: artrosi, artrite reumatoide, artrite traumatica, anchilosi, procedure di revisione dove altri trattamenti hanno fallito, necrosi avasculare (morte del tessuto a causa di uno scarso afflusso di sangue), articolazioni multiple operate, fratture malsaldate, malformazioni congenite, tumori benigni e maligni.

Come funziona?
Processo
  1. Il suo stato di salute e la sua anamnesi saranno valutati prima della procedura. E’ bene avere con sé una lista aggiornata dei farmaci che si stanno assumendo. Durante questa consultazione il suo chirurgo le spiegherà i concetti e discuterà con lei dei rischi e dei benefici della tecnica.

  2. La procedura inizia con un esame TC/CBCT.

  3. Utilizzando i dati dell’esame il chirurgo e CADskills progetterà il suo impianto.

  4. L'intervento si svolgerà circa due mesi dopo.

  5. E’ importante seguire tutte le istruzioni postoperatorie del suo chirurgo, specialmente quelle relative alla fisioterapia e ai farmaci. I protocolli riabilitativi possono variare ma si rechi dal suo chirurgo per le visite programmate di follow-up.

  6. Vedi il tuo chirurgo per le visite di controllo programmate.

  7. Se dovesse sottoporsi ad altri interventi chirurgici, non legati alla chirurgia dell'ATM, si ricordi di informare il chirurgo e l’anestesista della protesi dell'ATM. Il chirurgo dovrà saperlo per prescrivere un antibiotico e prevenire l'infezione della protesi, mentre l’anestesista dovrà valutare la sua apertura buccale.

Pensa che possiamo aiutarla?
Chieda al suo medico ulteriori informazioni.

Per maggiori informazioni ci contatti.

Contattaci